Loading...
Furenter2018-11-07T22:54:33+00:00

Abiti e Costumi dei FURENTER

INDICAZIONI PER I COSTUMI:

Deve prevalere sulla totalità del vestiaro il colore della propria tribù, non i colori complementari.

Esempi di abbinamento di colori:

Tribù Pouakai, colore rosso

  • Sciarpa rossa, pantalone /tabarro rosso
  • Tunica/camicia marrone/bordeaux

Tribù Tane, colore giallo oro

  • Sciarpa giallo oro, tabarro/ gonna pantalone giallo oro
  • Tunica/camicia crema/sabbia

Tribù Whiro, colore blu notte

  • Sciarpa blu notte, pantalone/gonna pantalone/tabarro blu notte
  • Tunica/camicia beige, sabbia, marrone scuro

Tribù Arahuta, colore viola

  • Sciarpa viola, pantalone/gonna pantalone/tabarro viola
  • Tunica/camicia bordeaux, marrone, sabbia

Le tribù riportate in ambientazione sono le principali e più conosciute, possono esserne aggiunte delle altre con altri colori. Sono ammessi tutte le tonalità, ad eccezione del Bianco, Grigio e Nero. Questi possono essere eventualmente utilizzati come complementari, con molta moderazione.

Le stoffe utilizzate normalmente sono cotone, lino, Vix (sintetico), seta, stoffe velate, lana, pelle ed ecopelle. Queste non forniscono protezione.

Protezioni à È possibile e auspicabile inserire delle contaminazioni nei costumi di “rottami” che possono essere protezioni da motocross per gomiti e gambe per cui chiediamo di prediligere l’utilizzo del colore bianco sporco e azzurro (vedasi Horizon New Dawn come stile) o create similmente alle immagini mostrate. Le armature complete sono da escludersi, pezzi di armatura in metallo forgiato sono possibili. Possono anche essere pezzi singoli di armature in cuoio che vengono considerate di derivazione animale o vegetale (corteccia trattata).

Sul torso vengono indossate una camicia/tunica, associata ad un’ampia sciarpa di cotone o seta, vari monili composti da ossa, piume, e ritrovamenti di rottami. È frequente che i Furenter indossino pezzi di protezioni forgiati dai fabbri del clan o ricavati da ritrovamenti in Koraka.

Pantalone attillato tinta unita o comunque morbido ma non largo. Da evitare lo stile etnico o le fantasie arabeggianti, non in linea con questo popolo. 
Spesso ai pantaloni sono associati tabarri lunghi fronte retro o delle sorte di gonne pantalone con spacchi laterali che consentano alle gambe di muoversi agilmente.

In caso di freddo ed intemperie, i Furenter utilizzano mantelli che li coprono interamente, di lana o cotone, con un collo ampio che può essere sollevato fino agli occhi.

Lo stile Furenter ed Exit si assomiglia, con due differenze fondamentali:

  • I furenter utilizzano abiti colorati, gli Exit neri o scuri
  • I furenter indossano solo pantaloni aderenti o di poco larghi, gli Exit pantaloni stile “harem pants” fino al ginocchio, con calzature o fasciature che vanno dalla caviglia al ginocchio.

Calzature: sandali, stivali leggeri, spadrillas.

MOOD BOARD ABITI AMBIENTATIVI

MOOD BOARD ABITI REALI